I chetoni sono molecole lipidiche sintetizzate dal fegato che hanno caratteristiche simili a quelle degli zuccheri. La concentrazione di chetoni aumenta solo quando la nostra riserva di carboidrati si esaurisce, di solito entro le 72 ore dall'inizio della dieta. Questo processo viene sfruttato come “strategia di attacco” nelle diete iperproteiche per perdere peso velocemente, grazie all’aumento dei corpi chetonici la sensazione della fame scompare e subentra una sensazione di benessere. Questi particolari effetti, che non si ottengono con le altre diete,  contribuiscono a migliorare l’autostima, e quindi la determinazione nel seguire la dieta, per il semplice fatto che portano ad un dimagrimento in tempi molto brevi.

 

La chetosi nelle diete proteiche

Dieta Zero provoca in modo intenzionale la chetosi, ma per un periodo di tempo limitato: tre settimane al massimo. Questo per permettere ai  corpi chetògeni di bruciare grassi e allo stesso tempo preservare la massa magra.

Dieta zero consiglia inoltre di usare integratori alimentari, come magnesio e potassio. I fitoestratti, Drenaggio e Depurazione, servono per mantenere inalterata, o addirittura migliorare, l’energia che il nostro organismo deve avere a disposizione nell’arco della giornata per far si che la massa magra rimanga inalterata.

Ricordiamo, inoltre, che i programmi dietetici ipocalorici che utilizzano corpi chetogeni sono sconsigliati alle persone con patologie quali insufficienza cardiaca o respiratoria, diabete, malattie epatiche, o renali, le donne in gravidanza o in allattamento. Pertanto, prima di iniziare una dieta iperproteica, consigliamo di consultare il vostro medico di fiducia.


Per concludere, possiamo affermare con tutta tranquillità che, per il nostro corpo, la chetosi controllata nelle diete proteiche sia paragonabile ad uno stato febbrile temporaneo. Spesso questa situazione viene sconsigliata dai puristi della medicina tradizionale. Noi pensiamo che se mettessimo sui piatti di una bilancia, lo stress causato dalla chetosi per tre settimane, e dall’altra un periodo di mesi e mesi di sovrappeso, l’ago della bilancia tenderebbe decisamente dalla parte delle diete proteiche.


 

Attraverso l'App Google+ che vedi qui a fianco puoi:


- Lasciare un commento o una richiesta informazioni;


- Approfondire l'argomento;


-  Conoscere le novità e le offerte Dieta Zero;


- Seguirci sulla pagina Google+ di Zerpeso;